Archivio › 2007 febbraio

Comunicato stampa, le reazioni

mercoledì 28 febbraio 2007

Ricordate il comunicato stampa rilasciato per il nuovo blog elettorale di Massimo D’Onofrio? Quali sono state le reazioni? Qualche media lo ha pubblicato?

La risposta è sì, qualcuno lo ha pubblicato. Purtroppo, da quello che ne so io, solamente uno: L’Informatore, settimanale del Mendrisiotto e Basso Ceresio. Il comunicato è stato pubblicato in seconda pagina nell’edizione di venerdì scorso, leggermente modificato e accorciato. Comunque sempre meglio di niente. Qui trovate, in formato pdf, l’intero numero.

Ringrazio la redazione de L’Informatore per la sua pubblicazione. Dopo il continua trovate il comunicato stampa pubblicato.
Continua »

Auguri apple.com!

martedì 20 febbraio 2007

Ieri il dominio apple.com ha compiuto 20 anni. Registrato il 19 febbraio del 1987 risulta tra i 100 più vecchi domini ancora in attività. Ne dà notizia oggi Macity, riportando per curiosità anche il primo dominio al mondo con estensione .com: simbolics.com, registrato il 15 marzo del 1985. Qui l’elenco completo dei 100 domini .com più vecchi attualmente registrati.

Interessante sarebbe conoscere quali sono stati i primi domini con estensione .ch registrati in Svizzera, oppure .it per l’Italia. Chi per primo ha creduto nelle potenzialità di Internet?

Technorati , ,

Mix: Google Reader, BlogItalia, Barack Obama

giovedì 15 febbraio 2007

Consigli per sfruttare al meglio Google Reader – Una raccolta di consigli e strumenti per utilizzare al meglio Google Reader.

BlogItalia si rinnova!Blogitalia.it va online oggi, a quasi tre anni dal suo lancio, con un restyling delle sue pagine. Una nuova grafica e l’aggiunta di alcune novità miglioreranno la ricerca tra i quasi 17000 blog presenti nell’archivio.

Barack Obama ed il social network elettoraleBarack Obama, uno dei possibili candidati democratici per le elezioni presidenziali del 2008 negli Stati Uniti, la scorsa settimana ha deciso di lanciare un proprio social network chiamato MyBarackObama.

New York Times, tra cinque anni solo online?

domenica 11 febbraio 2007

Merita una segnalazione la notizia, ripresa nei giorni scorsi da molti media, riguardante le ultime dichiarazioni dell’editore del New York Times sulla possibile chiusura del giornale di carta, a favore del sito web, entro i prossimi cinque anni. Di seguito la notizia ripresa dal nostro Ticinonline.

TEL AVIV – Tempo cinque anni e la testata del New York Times, una delle più autorevoli negli Stati Uniti e nel mondo, potrebbe scomparire dalle edicole, rimanendo viva solo “online”. Un’eventualità che non preoccupa assolutamente Arthur Sulzeberger. “Veramente non so se stamperemo ancora il Times tra cinque anni, e sapete che vi dico, la cosa non mi interessa” ha affermato l’editore dello storico quotidiano newyorkese in un’intervista al giornale israeliano Haaretz.

Un ragionamento fondato principalmente su motivi economici, non ha problemi a dire Sulzberger, ricordando che “viviamo nel mondo di Internet” ed una distribuzione solo online del giornale – il cui sito è già consultatissimo in tutto il mondo – offrirebbe un enorme risparmio. “I costi (della diffusione online) non sono assolutamente paragonabili a quelli dell’edizione stampata – spiega – l’ultimo grande investimento che abbiamo fatto sulla stampa, non ci è costata meno di un miliardo. L’ampliamento ed il potenziamento dei siti non arriva a queste cifre”.

I profitti del giornale americano sono scesi negli ultimi quattro anni e la scorsa settimana la compagnia ha riconosciuto una perdita di 570 milioni di dollari per le perdite ed i debiti del Boston Globe, sempre di proprietà dell’editore del NYTimes. Una prima mossa verso un futuro completamente in Rete il New York Times l’ha già fatto, unendo le redazioni dell’edizione stampata e di quella online.

Secondo me il futuro è quello, è solo questione di tempo. Tutti prima o poi dovranno adattarsi, alcuni l’hanno già capito e stanno cercando di seguire questa strada, altri invece devono ancora comprenderlo. E dai noi? Come sarà il futuro dei nostri giornali, soprattutto quelli ticinesi?

Technorati , , ,

Comunicato stampa, vediamo la reazione

venerdì 9 febbraio 2007

Questa mattina ho provato ad inviare un breve comunicato stampa a diversi media ticinesi, soprattutto per verificare la loro attenzione anche verso piccole realtà ticinesi. Il comunicato riguarda l’annuncio della realizzazione da parte del mio studio del nuovo blog elettorale di Massimo D’Onofrio. Lo riporto integralmente:

lucatogni.ch realizza il nuovo blog elettorale di Massimo D’Onofrio

Chiasso – 9 febbraio 2007 – Lo studio lucatogni.ch ha annunciato oggi la realizzazione del nuovo blog elettorale di Massimo D’Onofrio (www.massimodonofrio.ch), candidato al Gran Consiglio ticinese per le prossime elezioni cantonali del 1. aprile 2007.

Per la sua campagna elettorale Massimo D’Onofrio, molto attento alle nuove tecnologie, ha deciso di sfruttare le enormi potenzialità che un blog può dare per avere un contatto diretto con i propri elettori, in modo semplice e veloce, cercando anche di creare delle discussioni attorno a determinati temi. Attraverso una serie di video si è deciso di sfruttare, molto probabilmente per la prima volta a livello ticinese per un politico, anche YouTube: un primo video di presentazione è già presente nel blog, ne seguiranno altri durante tutta la campagna elettorale.

Lo studio lucatogni.ch è attivo da diversi anni nel settore della comunicazione e dei new media, in particolare modo nella consulenza e realizzazione di progetti Internet rivolti a migliorare il proprio brand aziendale nella Rete utilizzando le diverse opportunità che può offrire, anche attraverso la creazione di blog.

Technorati , , , ,

Mix: Yahoo! Pipes, Jajah Mobile Web, Gmail

giovedì 8 febbraio 2007

Manipolare i feed RSS con Yahoo! PipesYahoo! Pipes offre un’interfaccia per la manipolazione dei feed RSS che permette di unire diverse sorgenti di informazioni, manipolarle e reindirizzarle verso un unico feed.

Jajah Mobile Web per telefonare dai cellulari a costi ridottiJAJAH Mobile Web dà la possibilità di effettuare chiamate a costi contenuti da qualunque cellulare abilitato alla navigazione in Internet.

Account Gmail per tutti – Google ha deciso di aprire Gmail al pubblico, il servizio rimane in fase beta ma da oggi non è più necessario richiedere alcun invito per iniziare ad usare il servizio.

Nuovo blog massimodonofrio.ch

mercoledì 7 febbraio 2007

www.massimodonofrio.ch

Politica, Gran Consiglio, elezioni cantonali, tecnologia: tutto questo nel nuovo blog realizzato per Massimo D’Onofrio, candidato al Gran Consiglio ticinese per le prossime elezioni cantonali del 1. aprile 2007.

Per la sua campagna elettorale Massimo, molto attento alle nuove tecnologie, ha deciso di sfruttare le enormi potenzialità che un blog può dare per avere un contatto diretto con i propri elettori, in modo semplice e veloce, cercando anche di creare delle discussioni attorno a determinati temi. Attraverso una serie di video si è deciso di sfruttare, molto probabilmente per la prima volta a livello ticinese per un politico, anche YouTube: un primo video di presentazione è già presente nel blog, ne seguiranno altri durante tutta la campagna elettorale.

Oltre alla consulenza ed alla realizzazione tecnica del blog, sviluppato utilizzando WordPress quale piattaforma di blogging e l’utilizzo di un tema creato appositamente, faccio parte del gruppo di supporto di Massimo per queste elezioni cantonali. Sono responsabile naturalmente di tutto quanto riguarda il mondo della tecnologia e dei nuovi media, cercando di dare consigli e suggerimenti a Massimo in questo settore. Inoltre mi occupo personalmente di curare l’apposita categoria del blog dedicata alla tecnologia.

Ok, ora non vi resta che visitare il nuovo blog di Massimo e farmi sapere nei commenti cosa ne pensate. Buona navigazione!

Technorati , , , , ,

Zattoo, nuova versione con canali italiani

domenica 4 febbraio 2007

Zattoo, TV to Go

Da alcuni giorni è disponibile una nuova versione di Zattoo, software per vedere la televisione via Internet grazie alla tecnologia del P2P. Oltre ad introdurre alcune migliorie e risolvere alcuni bugs, l’attuale versione (2.2.2 Beta) ha portato un ampliamento dei canali disponibili: 19 nuovi canali vanno ad aggiungersi ai precedenti, portando il numero di canali attualmente disponibili a quota 41.

Tra i nuovi canali meritano una segnalazione particolare i canali italiani: Rai Uno, Rai Due, Rai Tre, Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Completano l’offerta nomi del calibro di France 2, France 3, France 4, France 5, TF1, M6, Bloomberg TV e BBC Prime.

Ricordo che attualmente Zattoo è disponibile solamente in Svizzera, in futuro dovrebbe esserlo anche per altri paesi.

Technorati , , ,